“Un libro a colazione” – Il book crossing arriva a Torino in piazza Vittorio 12!


popsTutto parte da un’idea molto semplice: “Se ami i tuoi libri lasciali andare” (The New York Times)… E’ proprio questa, infatti, l’idea alla base del Book Crossing. Ma di cosa stiamo parlando? Era il 1999 quando un gruppo di ragazzi americani lasciò alcuni libri sulle panchine, sperando che la gente li trovasse. Ma che fine avrebbero fatto questi libri? Fu l’americano Ron Hornbaker, nel 2001 ad avere l’idea rivoluzionaria: dopo aver scoperto di poter seguire il tragitto delle banconote attraverso il suo numero di serie pensò di applicare la stessa strategia ai libri.

Per praticare il Book Crossing bastano 3 semplici mosse:
– Prendi un libro ed etichettalo (fondamentale per aderire al Book Crossing)
– Condividilo
– Seguilo

Ad aderire sono Stefano e Ivana, i ragazzi del Pop’s Cafè di Piazza Vittorio a Torino, con un progetto dal nome “Un libro a colazione” che partirà da lunedi 21 Ottobre. “Proprio qualche giorno fa leggevamo su La Stampa che c’è un solo social network di cui la gente non può fare a meno: il bar alla mattina! Quindi abbiamo pensato: perchè non unire le due cose? Vieni a fare colazione da noi, scegli un libro che ti piace tra quelli disponibili nel vassoio e prendilo liberamente. Il prezzo? Ci accontentiamo di un tuo libro!”.

Per maggiori informazioni sul Book Crossing, e per partecipare nella maniera corretta, ti consigliamo di dare un’occhiata al loro sito ufficiale!

Noi di ArtInTime non ci facciamo scappare l’occasione di supportare il progetto… Voi ci sarete?




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *