TOHorror Squad: dal Filmfest alla web serie!


Il TOHorror Filmfest, manifestazione di cui avevamo parlato in più occasioni ( edizione 2013, intervista) , inaugura il 2015 con una web serie!Ecco allora quattro chiacchiere sulla nuova impresa della crew del fantastico con il direttore artistico Massimiliano Supporta.

 

Ciao Massimiliano, eccoci pronti ad una nuova avventura!
Ci racconti com’è nata l’idea del progetto della web serie?

Stavamo pensando a qualcosa che supportasse la campagna di crowdfunding su indiegogoTOHff_logoBianco-su-nero, qualcosa di divertente e che al contempo raccontasse, con la giusta dose di autoironia, qualcosa di noi e della nostra passione per il cinema fantastico. Inoltre quest’anno esordisce, dopo un paio di test nelle passate edizioni, il concorso web serie, e ci è parso un bel benvenuto. Speriamo che la serie diverta gli spettatori e i sostenitori del TOHorror almeno quanto ha divertito noi interpretarla, e li spinga a diventare nostri fiancheggiatori, diffondendo il video e aiutandoci, anche modestamente, ad allestire la prossima edizione del TOHorrorFilmFest. La quindicesima!

Complimenti!Parlaci un po’ della storia , del cast e di come avete realizzato il video

Abbiamo deciso che l’argomento della serie doveva riflettere il tema portante del TOHff 2015, tema che cambia di anno in anno e influenza gli incontri e gli eventi fuori concorso e collaterali al festival. Quest’anno abbiamo orientato il nostro sguardo verso la figura, con molte ombre, del super eroe, e non a caso il titolo della serie è TOHorror Squad: un’ (altra) storia di supereroi. Protagonisti siamo noi stessi, che immersi nell’organizzazione del festival, acquisiamo misteriosi super poteri. Ce la dovremo vedere con le nostre ansie, con una misteriosa figura mascherata che vuole impedire il festival e con una oscura agenzia para governativa. Per citare una scena della serie: trama classica!
Sceneggiatura, regia, montaggio, grafica e comunicazione. Tutto è prodotto ed interpretato collettivamente da tutta la crew e da alcuni amici e protagonisti della scena underground torinese: tutti alle prese con versioni deformate di noi stessi. La colonna sonora, inoltre, è affidata ad alcune delle band e musicisti indipendenti più interessanti della scena italiana.

L’intera serie come si articolerà?

La fattura, come il resto, riflette lo spirito che anima il festival: libertario e vagamente punk. Doveva, quindi, essere leggera e strizzare l’occhio al cinema low budget. Doveva stare tra Misfits e Carosello. Avuta a febbraio l’idea, in poco più di tre mesi abbiamo scritto, girato (nei week end) e montato sei episodi da circa sei minuti l’uno. Era quanto ci eravamo prefissi e ci siamo riusciti. Ora non resta che la visione.

A cosa vi siete ispirati?

Le prime cose ovviamente a cui penso sono Misfits, Kick Ass o qualche graphic novel revisionista. Abbiamo cercato, però, di  giocare sui cliché dei fumetti classici, cercando un il ritmo veloce e un alto tasso di commedia. Magari sperando di essere stati, in alcuni passaggi, arguti e in qualche modo originali.

Perfetto. Non resta che chiedervi: un invito per i vostri futuri spettatori e supporters?

Guardate la serie. Supportate il TOHorror. Salvate il Mondo.

 

Combattete il Male insieme alla TOHrror Squad. Dal 21 maggio 2015 scoprite come su tohorrorfilmfest.it!
La campagna indiegogo e il video di lancio:




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *