#PIX – La pittura surreale di Max Petrone


Santa Spongebob

Santa Spongebob

Iniziamo da una tua breve scheda: chi sei e di cosa ti occupi?

Sono Max Petrone, sono un pittore torinese e vivo della mia arte: faccio principalmente ritratti su commissione, e poi anche altre cose come t-shirt con le mie grafiche per esempio.

Vivi della tua professione: di questi tempi è strano, come fai?

Eh… Bisogna essere un po’ imprenditori di se stessi, rompere un sacco le scatole alle persone! Farsi insomma pubblicità per invogliare la gente a investire i soldi non nel cellulare ma un po’ di più nell’arte.

Qual è il percorso che ti ha portato all’arte?

È un classicone, ma fin da piccolo mi è sempre piaciuto dipingere e disegnare, poi ho fatto il liceo artistico, ho frequentato per un po’ l’Accademia Albertina di Torino con indirizzo pittura, e poi dopo essermi ritirato ho aperto il mio primo studio e ho cominciato a realizzare opere su commissione o anche no, ho iniziato a girare per gallerie e ho cercato di farmi conoscere in tutti i modi.

Di cosa ti occupi nei tuoi lavori artistici?

Io faccio per lo più ritratti, prendo spunto dalla gente che vedo in giro tutti i giorni: se trovo una particolarità in un volto, che magari incrocio anche per caso, faccio una foto, e poi da lì passo al ritratto, dipinto a modo mio con colori sparati o anche no, dipende da ogni caso.

Che tecniche usi?

Tecnica mista, dall’acrilico, all’olio, o altri elementi.

Qui a Paratissima cosa esponi?

Mi è capitato di esporre all’improvviso, uno degli organizzatori di Paratissima mi ha invitato e così sono qui con una tela di due metri per un metro e mezzo dal titolo “Santa Spongebob”, ovvero una Madonna con in braccio, al posto del bambino, Spongebob [ride, N.d.R.]

Spongebob?!

Io sono spesso autoironico, è una caratteristica del mio personaggio! Ho voluto rappresentare questo soggetto perché un giorno in un negozio di palloncini ho visto Spongebob e così insieme alla mia ragazza, che era con me, ci siamo messi a ridere e poi abbiano iniziato a studiare questo soggetto per la tela. La mia ragazza ha interpretato la madonna e poi abbiamo comprato il palloncino ed ecco Spongebob!

Al di fuori di Paratissima di cosa ti stai occupando?

Ho un sacco di progetti, di tanto in tanto partecipo a festival di street art, nei quali dipingo direttamente sul muro i miei soggetti, e poi sto per dedicarmi a una nuova tematica, tutta sperimentale, sul ritratto, adesso non saprei nemmeno spiegarla! E poi sto anche lavorando ad alcune copertine per gruppi musicali, ora per esempio sto collaborando con un gruppo metal per il quale curo il book e le illustrazioni. Cerco di tenermi impegnato e di impegnarmi, speriamo che quello che faccio piaccia!

Perché seguirti?

Beh, perché sono simpatico! Scherzo! Beh, perché penso di avere uno stile di pittura abbastanza riconoscibile, i miei non sono i soliti ritrattini, sono cose particolari, e come ti dicevo non ne so neanche parlare così bene dei miei lavori, vanno visti!

Foto by StrayArt




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *