Passeggiando tra i libri in quel di Torino


 

Portici di Carta 2013Il 5 e 6 ottobre il centro storico di Torino si trasformerà in un’immensa libreria a cielo aperto grazie all’iniziativa di Portici di carta, ormai da qualche anno diventato l’appuntamento autunnale imperdibile per tutti gli appassionati di lettura del capoluogo piemontese e non solo. Metri e metri di banchi ricolmi di libri, parole, pensieri, autori famosi o esordienti, e poi incontri, readings, tantissime iniziative confezionate apposta per rendere Torino un vero salotto editoriale.

E’ proprio tra le iniziative che animeranno Portici di Carta che ritornano anche per questo 2013, più attese che mai, le Passeggiate letterarie organizzate a curate dalla professoressa Alba Andreini (Università di Torino), che nella mattinata di domenica 6 ottobre, alle ore 10, a partire dai punti concordati, si snoderanno alla scoperta di quartieri, vie, palazzi, portoni, giardini e targhe che testimoniano la presenza in città di tanti, tantissimi degli intellettuali che hanno popolato le pagine letterarie del Novecento. Scrittori, certo, ma anche storici, filosofi, ed editori, protagonisti di una stagione di fermento che ha segnato la letteratura così come la stessa città di Torino, che letteralmente porta addosso i segni di quelle vite e abitudini chissà poi come trasformate, filtrate e rielaborate, prima di finire in qualche storia.  E come d’abitudine, la visita a ciascun luogo sarà accompagnata dalla lettura di qualche pagina d’autore selezionata e legata a ogni specifica tappa, in modo da creare un unico tessuto che, dai libri, riporta alla città e viceversa. Gli itinerari delle Passeggiate letterarie toccheranno luoghi simbolici, legati in qualche modo agli autori, ma anche tante librerie, quelle che caratterizzano il centro storico della città, ognuna con la sua vicenda, unica e particolare, e con quel fascino che sa di carta, passione per i libri e rende irresistibile un giro tra gli scaffali e quattro chiacchiere con il proprietario.

Dalla letteratura allo sport e all’ecologiaquest’anno le Passeggiate si allargano, e dai luoghi letterari porteranno anche in giro alla scoperta di fontane e torèt del centro torinese, nonché sulle tracce dei grandi eventi sportivi, da canotaggio al calcio alla pallamano di Edmondo De Amicis: anche qui ogni tappa sarà accompagnata da una lettura, perché, non dimentichiamolo, siamo sempre a Portici di Carta! A proposito di sport, anche la bicicletta avrà il suo ruolo nella due giorni di libri e letture grazie alla maratona ciclistica Giro d’Italia in ottanta librerie, organizzata da Letteratura Rinnovabile e Associazione Bici e Dintorni, presente in via eccezionale a Torino proprio per Portici di carta (previsti un giro il 5 e un altro il 6). Il tour è iniziato a settembre e toccherà tutta Italia insieme alla curiosa Bici Parlante di Simone Sacco che diffonde audiolibri, e che a Torino racconterà le pagine di Beppe Fenoglio, autore al quale l’edizione 2013 è dedicata.

Se vi è venuta voglia di riscoprire la città a suon di libri, non avrete che da sbizzarrirvi! Per ogni tipo di informazione, e per scoprire tutti gli itinerari delle passeggiate, gli autori a cui sono dedicate e i luoghi presso i quali si farà tappa, c’è il sito di Portici di Carta, mentre per condividere le vostre passeggiate sui social network e renderle un’esperienza digitale e ancora più divertente, potrete caricare foto e commenti su Twitter con l’hashtag #portici13.

Ora non vi resta davvero che acciuffare un libro e uscire a fare una passeggiata: buon giro, e buone letture!




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *