“La casa per bambini speciali di Miss Peregrine”: il nuovo film di Tim Burton


 

La casa per bambini speciali di Miss Peregrine

 

Si chiamerà “La casa per bambini speciali di Miss Peregrine” (Miss Peregrine’s Home for Peculiar Children) il nuovo film di Tim Burton e uscirà in Italia a gennaio 2017.

Tratto dall’omonimo romanzo di Ransom Riggs, pubblicato in Italia da BUR, la pellicola narra la storia del sedicenne Jacob in cerca della verità sulla morte di suo nonno, assassinato da un “holow”, una creatura malvagia che il ragazzo ritiene essere il frutto della sua immaginazione.

Durante la sua ricerca, il protagonista incontra una ragazza di nome Emma che, attraverso un vortice spazio-temporale, catapulterà Jacob nel mondo di Miss Peregrine e dei suoi “bambini speciali”.

Dopo “Big Eyes” (2014), film in che ha segnato una discontinuità nella filmografia burtoniana per quanto riguarda in parte lo stile e soprattutto il soggetto (una storia vera), il maestro indiscusso del cinema gotico popolato da “freak” torna a raccontare una fiaba “dark” popolata da strani personaggi e mostri.

“Quando mi hanno chiesto se avrei voluto dirigere Miss Peregrine’s Home for Peculiar Children, – ha dichiarato il regista californiano – mi hanno dato un riassunto del romanzo con tutte le foto contenute nel libro. Sono stato immediatamente catturato dalle inquietanti e misteriose immagini nel romanzo di Ransom Riggs e ho capito che volevo raccontare la storia di quei bambini”.

L’autore del romanzo, a sua volta, si è dichiarato onorato ed “elettrizzato” per aver visto Tim Burton gettarsi anima e corpo in questo progetto.

Nel cast, ricchissimo, figurano dei pesi massimi del calibro di Eva Green (Miss Peregrine), Samuel L. Jackson, Judi Dench e Terence Stamp.

Dal trailer ufficiale in lingua originale sembra che il connubio tra Tim Burton e il romanzo particolare di Ransom Riggs possa funzionare a meraviglia. Non ci resta che aspettare pazientemente fino a gennaio per rimanere ancora una volta “elettrizzati” dal visionario regista.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *