Il ritorno di Woody


Gigolo-per-caso-Woody-Allen-pappone-per-John-Turturro-Trailer_h_partbSapreste dirmi il nome di una persona che ha il vostro stesso parrucchiere?

Se avessimo posto una domanda del genere a John Turturro ci avrebbe risposto: “Woody Allen!”, ebbene sì i due attori-registi grazie a questa conoscenza in comune hanno avuto la fortuna di incontrarsi e soprattutto di collaborare insieme per un film. John Turturro racconta di aver confidato il nuovo progetto con il proprio parrucchiere, il quale, da bravo parrucchiere, ha spifferato il progetto a Woody Allen che ha trovato il film geniale. Tra un bigodino e l’altro eccoli quindi arrivare sul grande schermo, con un film che si presenta divertente e piuttosto sopra le righe.

Gigolò per caso è stato presentato a Roma il 29 marzo dallo stesso John Turturro, il quale si trovava nella città eterna perché aveva appena terminato le riprese del nuovo film di Nanni Moretti: Mia madre. Turturro racconta che il suo film racconta la storia di un fioraio (Turturro) e dell’amico (Woody Allen), colui che consiglierà al fioraio di intraprendere la professione del Gigolò, per sopperire alle sue carenze finanziarie dettate dal periodo economico. Il fioraio accetta e, cominciato questa nuova professione, inizierà ad avere delle clienti molto interessanti, interpretate dalla sempre bella Sharon Stone e da Sofia Vergara. Turturro promette un film divertente, ricco di scene esilaranti. Il ruolo di Woody Allen è stato fondamentale anche in fase di stesura della sceneggiatura, infatti è stato spesso coinvolto da Turturro per avere delle opinioni e dei chiarimenti su quanto stava realizzando, ricevendo spesso delle stroncature e diverse correzioni.

Un film che sembra da ascrivere a quelli da vedere assolutamente quest’anno, che ci auguriamo sia davvero divertente e brillante come è stato descritto, in particolar modo abbiamo grandi aspettative visto il cast di stelle che è stato coinvolto. Riuscirà Turturro nella sua impresa di portare sul grande schermo un film sexy ma allo stesso tempo delicato?

Dai primi fotogrammi presentati e dal trailer possiamo affermare che l’ingrediente sexy è sicuramente stato aggiunto nel calderone, vediamo come ha giocato la carta della delicatezza, che non sempre in certe pellicole è semplice inserire. In qualsiasi caso demandiamo al pubblico l’ardua sentenza! 

 

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *