Dopo Torino anche Roma legge


roma1Dopo il successo di “Torino che legge”, quest’anno alla sua seconda edizione, e il confronto nato grazie al Forum Passaparola di Roma, arriva anche la prima edizione di “Roma che legge”, una festa diffusa della lettura nella capitale, realizzata dal Forum del Libro in collaborazione con Biblioteche di Roma.

Da oggi al 23 aprile, si concentreranno eventi e iniziative che animeranno la città, dal centro alle periferie, con il coinvolgimento di circa 200 soggetti, tra pubblici e privati, molti dei quali in rete tra loro. Ricco e vario il programma di questa prima edizione con numerose iniziative legate a William Shakespeare, nel quattrocentesimo anniversario dalla morte: reading, proiezioni di film, spettacoli e itinerari ispirati alle sue opere sia per adulti sia per ragazzi.

Oltre alle 50 scuole, 20 biblioteche, 13 bibliopoint alcuni grandi appuntamenti scandiranno la settimana. Il primo è Martedì 19 alle ore 16,00 al MAXXI, il Museo nazionale delle arti del XXI secolo, che ospiterà un evento organizzato dalla Fondazione Bellonci, dedicato al Premio Strega Ragazze e Ragazzi a cui interverranno in apertura Giovanni Solimine, presidente del Forum del Libro, e Paola Gaglianone, presidente di Biblioteche di Roma. L’incontro proseguirà con letture tratte dai 10 libri finalisti del Premio Strega Ragazze e Ragazzi alla presenza di alcuni autori finalisti. Nel piazzale antistante il MAXXI sarà presente l’Ape-lettura, la Libromobile delle Biblioteche di Roma, che intratterrà in modo informale con letture ad alta voce.

Giovedì 21 aprile si celebra il Natale di Roma, sarà una giornata speciale per il XII Municipio, “attraversato” da una maratona coordinata di attività e iniziative realizzate dall’Istituto Comprensivo “Nando Martellini” nel quartiere Massimina e dall’Istituto Superiore “Federico Caffè” nel quartiere Monteverde. Dalle ore 14,30 si inizierà alla “Nando Martellini”, nel Plesso di Via Ildebrando della Giovanna, dove insegnanti e associazioni del territorio terranno laboratori, gare di lettura, presentazioni di  autori e libri, letture animate e incontri, tra cui quello con Della Passarelli sulla “diversabilità” e i libri interculturali. Alle ore 18,00 il testimone passerà al più centrale “Federico Caffè” per la Notte Bianca della lettura che vedrà l’intervento, tra gli altri, di Christian Raimo, Antonio Pascale e Giuseppe Laterza. Durante la serata, le voci di studenti, docenti, scrittori, attori ed editori si alterneranno a momenti musicali in differenti luoghi della scuola, offrendo assaggi di diversi generi e stili: dalla poesia alla saggistica, dai grandi classici ai nuovi fenomeni letterari del web.

Sabato 23 aprile, Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore, la settimana si chiuderà con due avvenimenti importanti. Al mattino si apriranno i festeggiamenti per il decennale della Biblioteca Europea. Alle ore 10,00 L’Europa ama il classico: reading e performance teatrali tratti da opere di grandi autori, nella cornice della Biblioteca, e alle ore 12,00, La Mancha d’Europa, un viaggio tra Cervantes, Borges e Shakespeare, nel giardino del Goethe-Institut. Il pomeriggio sarà inaugurata la nuova biblioteca Collina della Pace, nata dai beni confiscati alla malavita organizzata nel parco intitolato alla memoria di Peppino Impastato: 1.500 metri quadri che ospiteranno quella che sarà una tra le più moderne e attrezzate mediateche della città e un centro culturale polivalente all’avanguardia. Qui dalle 15,30, per tutto il pomeriggio, i visitatori troveranno musica, intrattenimenti, mostre, letture e un incontro a cui prenderanno parte, tra gli altri, Antonella Agnoli e la presidente dell’AIB, Enrica Manenti: Un mondo di opportunità, per una vita migliore.

Oltrelasettimana” è invece il format che radunerà le iniziative già avviate e pronte a partire intorno a Roma che legge, come il ciclo di incontri formativi, ripresi da Rai Scuola, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università “Roma Tre”, o le varie sinergie tra soggetti che si occupano di libri e lettura nella capitale, come per esempio il Coordinamento territoriale in alcune borgate o la prolifica attività di tante scuole.

Il programma completo, qui.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *