Ci lascia il papà della Nutella


Una delle cose che non manca mai nella casa degli italiani è senza ombra di dubbio un barattolo di Nutella, grande o piccolo che sia. C’è chi fa colazione mettendola sulle fette biscottate, chi a merenda la spalma all’interno di un bel panino e chi, quando è in crisi per qualche motivo, si consola prendendola direttamente a cucchiaiate dal vasetto. La Nutella è il rimedio a ogni problema. Perché oggi abbiamo deciso di parlarne? Semplice, è venuto a mancare pochi giorni fa Michele Ferrero: il papà della Nutella. Vogliamo anche noi nel nostro piccolo ricordare un grande uomo che ha fatto la storia del nostro Paese.

L’imprenditore albese ha costruito un vero proprio impero con gli anni creando una multinazionale conosciuta in tutto il mondo. “Il segreto del successo? Pensare diverso dagli altri e non tradire il cliente.” Michele Ferrero durante la sua vita non ha mai avuto molti contatti con la stampa o rilasciato interviste. Era una persona piuttosto riservata, ci pensavano le sue idee a circolare e a far notizia. Lo ricordiamo come l’inventore dell’ovetto Kinder e delle Tic Tac. Chi non conosce tali prodotti? La qualità è sempre stata al centro di ogni suo progetto e di ogni sua creazione.

“…tutti facevano il cioccolato solido e io l’ho fatto cremoso ed è nata la Nutella; tutti facevano le scatole di cioccolatini e noi cominciammo a venderli uno per uno, ma incartati da festa; tutti pensavano che noi italiani non potessimo pensare di andare in Germania a vendere cioccolato e oggi quello è il nostro primo mercato; tutti facevano l’uovo per Pasqua e io ho pensato che si potesse fare l’ovetto piccolo ma tutti i giorni; tutti volevano il cioccolato scuro e io ho detto che c’era più latte e meno cacao; tutti pensavano che il tè potesse essere solo quello con la bustina e caldo e io l’ho fatto freddo e senza bustina.”

Poche frasi che descrivono perfettamente il modo di pensare e di agire dell’imprenditore. Michele Ferrero è riuscito a far amare le sue idee semplici. Non creava per fare numero, ma per soddisfare il proprio cliente. Pensava al suo pubblico come persone da coccolare, da viziare durante la loro quotidianità. Michele Ferrero ha creato con gli anni prodotti che sono entrati nelle case italiane e sono stati acquisiti con facilità e amore. Se pensiamo a un prodotto come la Nutella possiamo definirlo una di quelle presenze costanti nella nostra vita: difficilmente riusciremmo a farne a meno!



Nella vita sono quella che scrive, viaggia, gestisce le paranoie e i social network.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *