23 aprile: un libro per una rosa


SanGiorgioOggi, 23 aprile, si celebra grazie a una decisione dell’Unesco la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore. Ricorrenza legata a una suggestiva tradizione catalana, la giornata ha l’obiettivo fondamentale di promuovere e incentivare la lettura e, naturalmente, il mondo che le ruota intorno, fatto di libri, ma anche di chi i libri li scrive, e per riflesso li edita e li vende.

Una data casuale? Certo che no! Il 23 aprile è infatti l’anniversario della morte di tre grandi autori: Miguel de Cervantes, William Shakespeare e Inca Garcilaso de la Vega, scrittore peruviano. Ma non è solo questo incrocio di coincidenze a rendere speciale il 23 aprile, che è anche il giorno in cui il già citato Shakesperare nacque, nel 1564. Dal Sedicesimo secolo al più vicino Novecento, il destino vuole che il 23 aprile del 1899 sia nato un altro scrittore, Vladimir Nabokov, e non solo, anche il francese Maurice Druon (1918), il colombiano Manuel Mejìa Valljo (1923) e il premio Nobel islandese Halldòr Laxness. Insomma: una data simbolo che non potrà lasciare indifferenti tutti coloro che già amano la lettura, e attirare l’attenzione di chi, invece, ancora non si è affacciato a questa magica finestra per scoprire i mondi fantastici che solo le pagine di carta sanno dipingere.

Gran parte del fascino della Giornata del libro è dovuto, oltre che al mirabolante incrocio di date biografiche legate agli scrittori, alla sua origine spagnola. Il 23 aprile in Catalogna e a Barcellona si festeggia il santo patrono, san Giorgio, alla cui leggenda medievale è legata l’usanza secondo la quale ogni uomo in questa giornata regala una rosa alla propria donna. Ecco perché molti librai oggi regaleranno una rosa per ogni libro venduto. La bellezza e il profumo dei petali, e qualche sogno legato alle parole scritte su un libro che farete vostro: correte anche voi in libreria a festeggiare la Giornata mondiale del Llbro!  




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *